Gallerie

The House of Small Cubes

Conosciuto  anche con i titoli di La maison en petits cubes o The House of small cubesTsumiki no ie è un corto animato del 2008, vincitore del Premio Oscar come miglior cortometraggio dell’anno. Diretto da Kunio Kato, in una città in mezzo al mare, un vedovo aggiunge piani alla sua casa man mano che il livello dell’acqua sale. Quando perde la sua pipa, deve fare un tuffo nel passato. e ogni stanza, ogni cubo, sarà l’occasione per ricordare un momento , ormai sepolto e irrecuperabile. Un bel cortometraggio, delicato, fin dalle musiche e dal tratto scelto, e malinconico, che parla del linguaggio della memoria attraverso una bella metafora.

Fantasy Nuraghes S’Arena

Un suggestivo corto (Fantasy) del regista Mauro Aragoni sulla Sardegna selvaggia – Nuraghes S’Arena in onda il 19 marzo alle 23.30 su Paramount Channel.

nuraghes

Nuraghes è un Fantasy visionario  che prende ispirazione da un’antica civiltà esistita realmente in Sardegna. Le vicende si svolgeranno in un isola  dominata dalle forze del male. I costumi sono stati  riprodotti fedelmente prendendo spunto dai reperti e i bronzetti Sardi. Il film attingerà da diverse leggende dell’immaginario e del folclore Sardo come streghe, fate, demoni, draghi e giganti.

L’azione si svolge nell’isola degli immortali (Sardegna), all’epoca del bronzo in mezzo al grande verde dove  popoli di guerrieri dominano le torri del cielo . Il protagonista del racconto affronterà i suoi incubi, attraverso ogni singolo combattente dell’isola, per arrivare a sfidare l’uomo che gli ha tolto tutto.

 

mgid-arc-content-paramountchannel

nuraghes2

Immagini collegate:

Festival del Cinema 2017

Una prima selezione dei più interessanti  Festival del Cinema del 2017

Edinburgh International Film Festival 
(Edimburgo – 21 giugno – 2 luglio 2017)

Edimburgo-EIFF

EIFF 2017 21 giugno – 2 luglio il 2017 Edinburgh International Film Festival esplora nuove idee per il cinema, invitando il pubblico locale e internazionale di impegnarsi con un programma dinamico.
Un festival impegnato a mostrare le novità più interessanti, originali e stimolanti nel panorama cinematografico mondiale.
Ogni anno EIFF accoglie oltre 1.400 delegati del settore, registi e membri della stampa.
La 71esima edizione di EIFF avrà luogo dal 21 giugno al 2 Luglio 2017con un ricco programma di eventi, proiezioni e opportunità di networking. 

 

Biografilm Festival

 

(Bologna 9 – 19 giugno 2017)

biografilm2017

Dal 9 al 19 giugno 2017 torna a BolognaBiografilm Festival | International Celebration of Lives, il primo evento cinematografico internazionale interamente dedicato a biografie e racconti di vita, per una tredicesima edizione imperdibile e ricca come ogni anno di film in anteprima, grandi eventi e concerti e prestigiosi ospiti.
Ancora una volta, come nelle due edizioni precedenti, il tema principale del festival sarà la rivoluzione digitale e il modo in cui le nuove tecnologie influenzano le nostre vite, ma nell’anno di La La Land un altro tema importante travolgerà Biografilm: la danza, con una selezione di film dedicati, sia di fiction che documentari, che costituiranno una sorta di filone tematico parallelo alle altre sezioni del festival. Ne è un chiaro esempio il sorprendente film d’apertura della sezione Biografilm Europa:THE DANCER, di Stéphanie Di Giusto, che riscopre Loïe Fuller, grande protagonista della meravigliosa Parigi dei primi del Novecento. Coperta da metri di seta, circondata di luci elettriche e colori, Loïe reinventava il suo corpo a ogni esibizione, sorprendendo il pubblico con la sua ipnotica e celebre “serpentine dance”. Ma l’incontro con Isadora Duncan avrebbe cambiato tutto. Nel cast, la poliedrica Soko, cantante, attrice e performer sempre più affermata, Gaspard Ulliel, in questi giorni protagonista nelle sale italiane di È solo la fine del mondo di Xavier Dolan, e Lily-Rose Depp.
Allo stesso filone tematico appartiene il film di chiusura del festival, RESET, spettacolare docufilm diretto da Thierry Demaizière e Alban Teurlai sul ballerino e coreografo di fama mondiale Benjamin Millepied (Il Cigno Nero) e sul suo tentativo, in qualità di direttore artistico dell’Opéra di Parigi, di rivoluzionare lo scenario e i codici della danza classica.
Il film sarà presentato in anteprima italiana in occasione della cerimonia di premiazione di Biografilm 2017 che, dopo il grande successo dell’anno scorso, si svolgerà anche quest’anno nei prestigiosi spazi del Teatro Comunale di Bologna.
Per quanto riguarda gli ospiti di questa edizione, invece, arriva già un’importante conferma: quella della presenza a Biografilm 2017 di Piera Degli Esposti, che sarà protagonista di un omaggio, nell’ambito del quale le sarà consegnato ilCelebration of Lives Award, il premio che ogni anno Biografilm dedica alle grandi personalità della cultura che hanno lasciato un segno profondo nella storia contemporanea.
 

Hong Kong International Film Festival

(Hong Kong 11 – 25 aprile 2017)

L’Hong Kong International Film Festival Society

41call

L’Hong Kong International Film Festival Society (HKIFFS) è un’organizzazione non-profit e  non governativa dedicata alla scoperta e alla promozione della creatività nell’arte e nella cultura del cinema. Attraverso i suoi programmi per tutto l’anno, la missione della Compagnia è quello di rafforzare valutazione globale della cultura cinematografica cinese e di promuovere i film ispirazione da tutto il mondo, arricchendo la vita culturale di Hong Kong

Documenta Madrid

(4 – 14 maggio 2017)

DOCUMENTAMADRID 2017, XIV Festival Internacional de Documentales de Madrid

Il comune di Madrid organizza DOCUMENTAMADRID, un festival dedicato alle tante espressioni del cinema documentario e per la ricerca di quegli itinerari di realtà aperta a nuovi linguaggi e le espressioni di genere. DOCUMENTAMADRID è un punto di incontro annuale tra artisti, professionisti e il pubblico a cui questo lavoro. La XIV edizione del Festival Internazionale del Documentario di Madrid avrà luogo dal 4 al 14 maggio 2017.
Per questa prossima edizione avrà 4 sezioni competitive
DOCUMENTAMADRID vuole scommettere con decisione per sostenere cinema documentario e soprattutto i creatori del nostro paese, oltre a diventare uno spazio privilegiato dove poter parlare le loro opere con il pubblico e con i creatori dei migliori film di non-narrativa contemporanea.
DOCUMENTAMADRID vuole anche aprire le sue porte a questa nuova edizione a tutti quegli autori e cinematografie che stanno ridefinendo i confini estetici del cinema, creando un nuovo pubblico, e di conseguenza il mantenimento e il contatto con un pubblico esigente e critico in espansione.
 

34 Torino Film Festival

Torino Film Festival – 34 TFF

Uno dei principali festival internazionali di cinema dedicati alla scoperta di nuovi linguaggi cinematografici e nuovi talenti. . Il direttore del festival, Emanuela Martini, sarà affiancato da un guest director d’eccellenza, il premio Oscar Gabriele Salvatores che presenterà una sezione da lui curata. La madrina  del festival sarà Jasmine Trinca.

Sarà un grande festival di cinema “indipendente“, promette la direttrice artistica Emanuela Martini.

Nove giorni di proiezioni, dal 18 al 26 novembre, con 158 film, di cui 43 anteprime mondiali, 15 film .

TFF

In concorso un solo film italiano, I figli della notte di Andrea De Sica, nipote di Vittorio.

Ecco i film che da “inseguire” nella giostra delle proiezioni

 I figli della notte di Andrea De Sica

Giulio è un ragazzo di 17 anni che riesce a sopravvivere alla solitudine e alla dura disciplina di un collegio per rampolli dell’alta società grazie all’amicizia con Edoardo, un altro ospite del collegio. I due diventano inseparabili e iniziano ad architettare fughe notturne dalla scuola-prigione
Figli della Notte

 

Free State of Jones di Gary Ross

L’incredibile storia vera di Newt Knight, il contadino del Sud degli States che durante la Guerra Civile Americana si ribellò all’esercito confederato. Con l’aiuto di un gruppo di agricoltori e di schiavi, Knight guidò una rivolta che portò la Contea di Jones a separarsi dagli Stati della Confederazione. Dalle sue nozze con l’ex schiava Rachel nascerà la prima comunità di razza mista del dopoguerra.
 

 

Wir sind die Flut (We are the tide) di Sebastian Hilger

Quindici anni fa l’oceano è sparito dalla costa di Windholm, in Germania. E così pure i bambini del luogo. Il giovane fisico Micha vorrebbe condurre studi approfonditi su questo fenomeno inspiegabile, ma necessiterebbe della borsa di studio che gli è stata negata. Decide comunque di partire, accompagnato da Jana, ex collega e figlia del rettore dell’università in cui lavora. Ad attendere i due, un mistero da svelare e i fantasmi del loro passato in comune

We-Once-Were-Tide-001
Christine di Antonio Campos

Il film racconta la vera storia della giornalista televisiva Christine Chubbuck, soffermandosi negli ultimi mesi di vita durante il 1974, quando pianificò metodicamente il suicidio in diretta TV.

christine_web

 

 

Free Fire di Ben Wheatley

Free Fire è ambientato nel 1978 a Boston e segue le vicende di un gruppo di contrabbandieri alle prese con una partita di armi. Il tutto si svolge all’interno di un magazzino, dove si fronteggiano i due trafficanti di armi

free-fire

Hele Sa Hiwagang Hapis (A Lullaby to the sorrowful mystery) di Lav Diaz

Tra il 1896 e il 1897 nelle Filippine si combatte contro il colonialismo spagnolo, che sembra però invincibile: l’uccisione del poeta rivoluzionario José Rizal da parte degli occupanti e quella del leader del movimento dei Katipunan Andres Bonifacio su ordine del futuro Presidente filippino Aguinaldo allontanano i sogni di indipendenza di un popolo e costringono diversi rivoluzionari alla fuga nella foreste pluviali dell’arcipelago.
 

 

Immagini collegate: